RICHIESTE

La Fondazione Banco di Napoli assegna contributi a progetti che vengono presentati nell’ambito dei seguenti settori di intervento:
-arte, attività e beni culturali;
-assistenza, beneficenza ed attività di volontariato;
-educazione, istruzione e formazione;
-ricerca scientifica e tecnologica;
Possono presentare domanda di contributo gli enti ed i soggetti che non perseguono finalità di lucro e che svolgono attività coerenti con le finalità statutarie della Fondazione; gli enti iscritti ai registri regionali delle cooperative sociali, delle organizzazioni di volontariato o all’albo nazionale delle ONG.
Sono invece esclusi interventi a favore di persone fisiche,con l’eccezione delle erogazioni sotto forma di premi, borse di studio o di ricerca e di quelle a supporto degli indigenti, di imprese di qualsiasi natura,di partiti politici e organizzazioni sindacali o di patronato, di soggetti che svolgono propaganda politica direttamente o indirettamente, nonché a sostegno di soggetti che mirano a limitare la libertà e la dignità dei cittadini o a promuovere ogni forma di discriminazione.

 

AVVISO

 

RIAPERTURA TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO

In ossequio a quanto deliberato dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione, dando attuazione alle indicazioni del Consiglio Generale, si comunica che a partire dal mese di luglio 2019 sono riaperti i termini per la presentazione delle domande di contributo relativamente a progetti attinenti i settori dell’arte-attività-beni culturali e dell’assistenza-beneficenza-attività di volontariato.

Le domande potranno essere presentate dal 15 LUGLIO AL 15 OTTOBRE 2019, utilizzando solo l’apposito modulo scaricabile da questa pagina, a pena di esclusione, completo di tutte le informazioni richieste, e inviandolo in formato pdf e firmato dal legale rappresentante della Organizzazione richiedente al seguente indirizzo mail:

 

contributi@fondazionebanconapoli.it

 

In base al  Documento Programmatico Previsionale  2019/2021 (estratto di seguito scaricabile) – approvato dal Consiglio Generale nella seduta del 5/11/2018 – sono individuati quali settori di intervento prioritari i seguenti:
1) Arte, attività e beni culturali
2) Assistenza, beneficienza e attività di volontariato
pur potendo valutare anche interventi nei settori 3) Educazione, istruzione e formazione, 4) Ricerca scientifica e tecnologica.
La candidatura di ciascuna organizzazione con relativa domanda di contributo deve essere corredata da anagrafica e proposta progettuale da redigere, a pena di esclusione, su apposito format scaricabile con gli allegati dai seguenti link.
Foto Contributi
foto contributi