STRANE COPPIE 2015/2016

Strane coppie, sponsorizzato dalla Fondazione, è uno spazio di dibattito, confronto e conoscenza sui classici della letteratura ideato nel 2007 dal Laboratorio di Scrittura Lalineascritta, diretto da Antonella Cilento, che collabora con la Fondazione già per L’Archivio Narrato.

 

Strane Coppie nasce per per stimolare la lettura e la riscoperta in forma non scolastica e non accademica dei classici contemporanei mettendoli a confronto. Dodici scrittori, sei coppie per dodici libri, sei incontri in cui il pubblico partecipa alla lettura, assiste e, conversando, è invitato ad esporre una propria opinione. Gli incontri sono aperti a tutti, senza necessaria preparazione pregressa.

 

Obiettivo di questa ottava edizione è portare l’evento nel centro storico della città di Napoli per far metterne in luce i siti culturali e fare inoltre tappa per la prima volta a Milano. Proprio in merito alla scoperta delle bellezze locali partenopee, l’incontro di inaugurazione e quello conclusivo di Strane Coppie si terranno presso lo storico Palazzo Ricca, sede della Fondazione.

Per maggiori informazioni www.lalineascritta.it

Di seguito i dettagli degli incontri:

7 aprile 2016 INAUGURAZIONE 

PESI MASSIMI: DENARO O LIBERTÀ? Philip Roth/Milan Kundera
PASTORALE AMERICANA/L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL’ESSERE
Sala Marrama Fondazione Banco Napoli
ALESSANDRO BARBERO/ ERALDO AFFINATI
Letture di ORLANDO CINQUE

Stati Uniti vs Europa? Il grande romanzo americano vs il grande romanzo europeo? Proviamo a far scontrare due monumenti viventi, amatissimi dal grande pubblico e dalla critica: guerra e commercio, denaro e libertà.

 

14 aprile 2016 INAUGURAZIONE (Milano)
CITTÀ
Giovanni Testori/John Dos Passos
IL PONTE DELLA GHISOLFA/MANHATTAN TRANSFER
Palazzo Meda – Banca Popolare di Milano
BRUNO NACCI/FRANCESCO DURANTE
Letture di WALTER MALOSTI, SANDRO LOMBARDI

Milano e New York, due grandi autori, due grandi lingue narrative fatte di sperimentazione e impasto, due periferie dell’anima: una coppia veramente impegnativa e internazionale questa che unisce Dos Passos a Testori, autori dalle vite complesse e dai molteplici interessi. Il racconto di chi siamo, in cosa ci stiamo trasformando e come cambiano le nostre città e l’idea che di noi si riflette in esse.

21 aprile 2016

STRANIERI A NAPOLI
Fabrizia Ramondino/Gustaw Herling
IL CALORE/REQUIEM PER UN CAMPANARO
Domus Ars, chiesa di San Francesco delle Monache, via Santa Chiara
GIUSEPPE MERLINO/TITTI MARRONE
Letture di MARGHERITA DI RAUSO

Quanto è facile scomparire a Napoli: dal dopoguerra Gustaw Gherling, testimone della tragedia dei gulag, ha scritto e vissuto in città ignorato dai napoletani. Fabrizia Ramondino, fra le maggiori autrici italiane del secondo Novecento, dopo aver vissuto in Spagna e in Germania, è tornata a Napoli e al suo centro storico, dove aveva collaborato a fondare l’Associazione Risveglio Napoli e la Mensa Bambini Proletari. I deboli, gli ultimi sono al centro delle storie di questi narratori del silenzio.

28 aprile 2016

PASSIONI (IMPOSSIBILI)
Marguerite Yourcenar/Raymond Radiguet
ANNA, SOROR/IL DIAVOLO IN CORPO
Sala Vasariana di Sant’Anna dei Lombardi o San Severo al Pendino o Domus Ars
ELISABETTA RASY, SANDRA PETRIGNANI
Letture di GEA MARTIRE

Anna, soror è il primo lungo racconto di Marguerite Yourcenar fu concepito nel 1925 a Napoli dopo una visita a Sorrento e a Paestum: delicato intreccio sul tema della passione e dell’incesto, sontuoso catalogo di luoghi napoletani fra cui Sant’Anna dei Lombardi, dialoga a distanza con un piccolo capolavoro, Il diavolo in corpo, opera di un giovanissimo Radiguet, scritto nel 1921 e opera unica di un autore destinato a morire poco più che ventenne.

19 maggio 2016

ESOTICO FAMILIARE
Fausta Cialente/E. M. Foster
CORTILE A CLEOPATRA/PASSAGGIO IN INDIA
Sant-Aniello a Caponapoli o San Severo al Pendino
MELANIA MAZZUCCO/LAURA BOSIO
Letture di IMMA VILLA

Una straordinaria autrice italiana oggi dimenticata racconta della sua infanzia levantina ad Alessandria d’Egitto. Un grande autore inglese, classico in letteratura come al cinema grazie ai film di James Ivory, racconta di una difficile iniziazione alle responsabilità e alle menzogne della vita in India. Due forme di esotismo straniate dall’occhio occidentale, un grande tema che traversa ormai due secoli e per noi ancora e sempre più attuale: vicino e lontano, indigeno e straniero, noi e gli altri.

9 giugno 2016

IL SONNO DELLA RAGIONE
Ivan Goncarov/ Yasunari Kawabata
OBLOMOV/LA CASA DELLE BELLE ADDORMENTATE
Sala Marrama Fondazione Banco Napoli
GIUSEPPE MONTESANO/ANTONIO FRANCHINI
Letture di CLAUDIO DI PALMA

Siete pigri come Oblomov? Non vi alzate dal divano mai? Questo immenso personaggio della letteratura russa ci parla senza interruzioni dal XIX secolo di noi e del nostro modo di stare al mondo: lento, meditabondo, inattivo o anche efficace, distaccato, essenziale. E il grande romanzo di Kawabata (Strane Coppie sbarca in Giappone!) ci parla di un’altra lentezza che nasconde lo scandalo di una casa di prostitute narcotizzate e visitate solo da clienti anziani e impotenti. Due protagonisti entrambi lenti, meditativi e vicini al sonno (della ragione, quello che genera mostri in Goya) e che ci dicono dei rischi che l’umanità corre anche quando cerca di star ferma… Ironia e serietà, per un incontro che promette scandalo e risate e che tratta dell’eterna malattia d’essere vivi.